Osteria del Merlo | Dove si manga e si canta

 

L’Osteria del Merlo | Un’Osteria della Tradizione

C’ho mangato spesso all’Osteria del Merlo a Moresco, e qualche volta c’ho pure cantato.

Le foto mi ricordano le serate con passate con Cantastorie come Pino Pontuali e Chiara De Biagi, o anche con Lu Trainanà, Cristian Latini

Le feste del Castello di Moresco stanno scrivendo un capitolo della storia dei raduni della musica della tradizione marchigiana, con ospiti sempre bravi e allegri.

Proprio in queste feste di gente e suonatori sono state lo scenario perfetto per Soggetti al Popolare, per la fotografia e per la musica e i canti che hanno preso irrimediabilmente forma.
Una di queste serate, con lu Trainanà s’è svolta a ridosso del carnevale, da qui il video della stornellata a Saltarello.

Giuliano | Pastore e Suonatore d’organetto

L’oste Pitria, non solo portatore della Tradizione musicale, ma anche culinaria, ci ha ospitato cordialmente, come un vero padrone di casa sa fare.

Pitria, Stefano Belà e la sua famiglia ha scommesso su questo castello, a Moresco, in provincia di Fermo, castello di guardia, fiero nella sua autonomia, coriaceo nella sua storia, così come lo è la roccia su cui è poggiata la rocca e la torre eptagonale.

I piatti della tradizione Amatriciana e Marchigiana sono sempre offerti e cucinati con gusto e semplicità, con fornitori con una filiera corta, selezionata e attenta.

Nell’Osteria del Merlo è nata l’avventura della mostra, allestita proprio nella Torre, grazie al supporto e contributo del Comune di Moresco.

Le cantate e le strofe del saltarello e delle altre musiche popolari del centro e sud Italia si sono ritrovano in più occasioni in questo luogo, contraddistinto da un panorama mozzafiato, una campagna viva e produttiva che offre le verdure e la carne più fresche, accompagnata da una cucina attenta e alle volte sorprendente nella ricercatezza.

Ogni anno, da due anni a questa parte l’osteria organizza un Festival del Folklore dedicato all’organetto, in particolare il due bassi, meglio conosciuto come Du’bbotte.

Certe cose puoi vederle, ma è meglio provarle. Io vi faccio vedere con le mie lenti cosa ho potuto osservare.

Annunci

2 pensieri su “Osteria del Merlo | Dove si manga e si canta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...